Progetto arrampicata sportiva per ragazzi e adulti con autismo

PREMESSA METODOLOGICA

Le persone con autismo hanno peculiari funzionamenti, è quindi inevitabile pensare, progettare, creare opportunità e interventi educativi adeguati, nel rispetto dei criteri di individualità e prevedibilità.

Autismo è presenza di difficoltà comunicative, di difficoltà di comprensione dei codici sociali, anomalie comportamentali motorie o verbali stereotipate, di routine rigide, di modelli di comportamento ritualizzati o interessi limitati e, non ultimi, di percezioni e funzionamenti sensoriali insoliti.

 

FINALITA’ e OBIETTIVI

Obiettivi generali:

Dare la possibilità a giovani e adulti con autismo o afferenti lo spettro autistico di fare esperienze sportive con coetanei e adulti in vari contesti, sperimentarsi senza le figure genitoriali, sperimentarsi in spazi esterni, assumere comportamenti e abilità sociali sempre più adeguati in situazioni collettive.

Sperimentare le basi dell’arrampicata sportiva inizialmente in indoor (palestra), successivamente in falesia (all’aperto in parete rocciosa).

Obiettivi specifici dell’attività di arrampicata

  • -imparare nuovi compiti motori generali o specifici
  • -potenziamento della muscolatura delle braccia, del tronco e di tutta la muscolatura posturale
  • -incremento della coordinazione tra arti superiori e inferiori
  • -potenziamento della forza
  • -ampliamento della scioltezza articolare
  • -incremento dell’equilibrio
  • -sviluppo e potenziamento di autocontrollo
  • -sperimentazione e superamento di ostacoli
  • -sperimentazione di atterraggio        

Obiettivi specifici dell’attività di autonomia

Unitamente all’attività di arrampicata verrà eseguito un percorso di sviluppo e incremento delle autonomie personali.

Le persone con autismo possono avere difficoltà a conquistare le abilità di autonomia e un buon programma di intervento sulle diverse aree di sviluppo dovrebbe quindi pensare all’insegnamento di tutte quelle abilità di autonomia fondamentali per perseguire una vita il più possibile di qualità; abilità di base come alimentarsi, lavarsi, vestirsi… e abilità così definite integranti che consentono l’integrazione della persona nel tessuto sociale, come saper cucinare, muoversi con i servizi pubblici, fare acquisti…

L’intervento di autonomia si baserà principalmente sulle autonomie di base:

  • -mettersi e togliersi le scarpe
  • -vestirsi e svestirsi
  • -riordinare i vestiti
  • -preparare la borsa
  • -indossare l’attrezzatura necessaria (imbrago)
  • -….

Gli obiettivi complessi verranno segmentati con l’utilizzo della task analysis

 

DESTINATARI

Il progetto è destinato a ragazzi e adulti con autismo e/o riconducibili allo spettro autistico.

La scelta dei destinatari sarà determinata dai seguenti criteri:

  • -richieste della famiglia
  • -interesse rispetto alla proposta
  • -compatibilità con le condizioni dell’esperienza

 

FASI DEL PROGETTO

  • -Incontro preliminare con le famiglie            
  • -Fase attuativa del progetto

L’attività verrà gestita e organizzata da educatori esperti con la presenza di volontari

 

 

Sperimentare le basi dell’arrampicata sportiva inizialmente in indoor (palestra), successivamente in falesia (all’aperto in parete rocciosa).


PROPOSTA DEL CALENDARIO

Il percorso prevede un pacchetto di 10 incontri da 1 ora e ½

Il giorno prestabilito sarà il venerdì dalle 16.00 alle 17.30

 

PROPOSTA ECONOMICA

Il progetto prevede una quota di partecipazione di 120,00€ per tutti gli incontri comprensivo di tessera associativa.

 

VERIFICA E RESTITUZIONE

Osservazione e confronto con le famiglie